OSPITI

Quest’anno, il teatro Trebbo, ospiterà nella sala di via De Amicis 17, un corso annuale aperto a tutti i ragazzi delle scuole primarie. La conduzione è di Gianni Coluzzi, collaboratore del Trebbo da svariati anni, e tratterà un argomento a noi molto caro: la Commedia dell’Arte.

Ecco di seguito tutte le informazioni da conoscere.

GIOCHIAMO ALLA COMMEDIA DELL’ARTE?

Laboratorio annuale di teatro per conoscere la Commedia dell’Arte, migliorare la propria capacità di esprimersi e per…divertirsi!
a cura di Gianni Coluzzi
(rivolto ai ragazzi della scuola primaria)
Tutti i lunedì dalle ore 17.30 alle ore 19.00

Appena nati siamo da un certo punto di vista attori perfetti: curiosi, aperti, sensibili, disinibiti, creativi ed espressivi.  Pian piano poi, crescendo, tendiamo a perdere quella libertà e spontaneità.
Tanti giochi che i ragazzi spontaneamente organizzano, favoriscono la capacità di relazione, ascolto, comunicazione, collaborazione. In un contesto teatrale, il gioco, sapientemente elaborato e condotto, ha una grande utilità perché, entusiasmando e divertendo, favorisce i processi di crescita, incrementa la consapevolezza dei propri mezzi espressivi (corpo e voce), della propria emotività, delle infinite capacità creative.

L’uso della maschera apre il piccolo attore ad un uso completo delle proprie potenzialità espressive: corpo, voce e movimento acquistano più forza e concretezza, il ragazzo diventa maschera egli stesso! Durante l’anno ciascun allievo sceglierà la maschera preferita (Arlecchino o Colombina? Pantalone o la Strega? Il Dottore o il Capitano? Chissà…) e alla fine del corso potrà sperimentare i propri progressi in un saggio, un vero canovaccio di Commedia dell’Arte!

Il corso inizia il 7 ottobre e si articola in 30 incontri più saggio finale.
Il costo della retta è di 360 euro.
Per info: 339 83 62 540 (Gianni Coluzzi)

GIANNI COLUZZI – Attore e formatore teatrale, comincia la propria carriera artistica diplomandosi nel 1994 Danzatore Professionista presso la Rambert School di Londra.
A Milano frequenta la scuola di recitazione triennale di Quelli di Grock (dove poi insegna 12 anni ad allievi di tutte le età) e successivamente studia e lavora con Nikolaj Karpov e Eugenio Allegri, uno dei massimi esperti italiani di Commedia dell’Arte. Con lui studia in numerosi seminari, fino ad affiancarlo nella conduzione del training fisico degli allievi. Nell’estate 2010 affianca il Maestro e altri professionisti europei nella conduzione di Comici Scavalcamontagne, cinque settimane di lavoro culminato con una breve tournee italo-francese di due canovacci.
Con la regìa di Allegri, recita in tre scenari di Commedia: L’assedio di Torino (interpretando il Conte Knud), La suite del Grande Arlecchino (nei panni di Arlecchino) e Magna Italia, presentato nel palinsesto ufficiale EXPO 2015 (nel ruolo di Brighella). Ogni anno al Trebbo centinaia di bambini partecipano allo spettacolo Arlecchino, di cui è regista ed uno degli interpreti.

GIANNI COLUZZI – Attore e formatore teatrale, comincia la propria carriera artistica diplomandosi nel 1994 Danzatore Professionista presso la Rambert School di Londra.
A Milano frequenta la scuola di recitazione triennale di Quelli di Grock (dove poi insegna 12 anni ad allievi di tutte le età) e successivamente studia e lavora con Nikolaj Karpov e Eugenio Allegri, uno dei massimi esperti italiani di Commedia dell’Arte. Con lui studia in numerosi seminari, fino ad affiancarlo nella conduzione del training fisico degli allievi. Nell’estate 2010 affianca il Maestro e altri professionisti europei nella conduzione di Comici Scavalcamontagne, cinque settimane di lavoro culminato con una breve tournee italo-francese di due canovacci.
Con la regìa di Allegri, recita in tre scenari di Commedia: L’assedio di Torino (interpretando il Conte Knud), La suite del Grande Arlecchino (nei panni di Arlecchino) e Magna Italia, presentato nel palinsesto ufficiale EXPO 2015 (nel ruolo di Brighella). Ogni anno al Trebbo centinaia di bambini partecipano allo spettacolo Arlecchino, di cui è regista ed uno degli interpreti.