trebbo-teatro-bambini-scuole-famiglie-milano-osnago-98

Omaggio a Rodari

Informazioni

Adatto a

Classi dalla I alla IV elementare
Bambini di ogni età con famiglie

Durata

90 Minuti così divisi:
60 minuti spettacolo
15 minuti preparazione
15 minuti saluti finali

Genere

Letteratura

Biglietto

8 € a bambino

Per le classi I, II, III e IV

“Tutti gli usi della parola a tutti” mi sembra un buon motto, dal bel suono democratico. Non perché tutti siano artisti, ma perché nessuno sia schiavo”. 

Lo spettacolo ruota attorno a un tema trattato di frequente nell’opera di Rodari: “l’errore”. Lo sbaglio rappresenta frequentemente un’occasione formidabile per fermarsi a ragionare su quanto si sta dicendo o facendo e sugli strumenti che si usano, in primo luogo la lingua. 

L’errore possiede un legame strettissimo con la poesia, la quale nasce proprio dall’abbandono delle regole standardizzate proprie di un uso della lingua solo strumentale. Perché la lingua stessa diventi affascinante occorre che essa si trasformi in gioco e con il gioco acquisisca un senso per chi lo pratica, un senso personale, più forte e duraturo della semplice assimilazioni di regole generali valide per tutti. 

Ci piace  la capacità di Rodari di mutare il punto di vista, spostandolo dalla parte dei bambini, i quali, non va dimenticato mai, sono il vero soggetto di ogni relazione educativa. Sono gli “orrori” degli adulti, quelli compiuti intenzionalmente, da segnare con la penna rossa, non certo gli “errori” dei bambini, che sono quasi sempre inciampi involontari nel lungo e difficile cammino verso un mondo di grandi che hanno sacrificato allegria e fantasia a tutt’altro.

trebbo-teatro-bambini-scuole-famiglie-milano-osnago-99
trebbo-teatro-bambini-scuole-famiglie-milano-osnago-102
trebbo-teatro-bambini-scuole-famiglie-milano-osnago-103

Sbagliando ci si diverte...

Scrivere versi e rime è stato considerato sempre un lavoro per adulti perché occorrono grande abilità e conoscenza della metrica, oltre che maturità umana e psicologica. Rodari ha formulato una serie di esempi e suggerimenti per mettere anche i ragazzi della scuola dell’obbligo nella condizione di scrivere versi e rime.

trebbo-teatro-bambini-scuole-famiglie-milano-osnago-102

Sbagliando ci si diverte...

Scrivere versi e rime è stato considerato sempre un lavoro per adulti perché occorrono grande abilità e conoscenza della metrica, oltre che maturità umana e psicologica. Rodari ha formulato una serie di esempi e suggerimenti per mettere anche i ragazzi della scuola dell’obbligo nella condizione di scrivere versi e rime.

trebbo-teatro-bambini-scuole-famiglie-milano-osnago-103

...e si impara

Sapientemente condotti dal narratore con l’aiuto di due buffi personaggi, i bambini verranno condotti, coinvolti e chiamati ad animare, insieme, un susseguirsi di momenti di gioco collettivo. Scene teatrali e suggestioni si alternano a momenti di ascolto e apprendimento divertente, così come da sempre facciamo al Trebbo.

Un’indimenticabile esperienza stimolante e formativa alla scoperta di un autore che si è fatto portavoce di un particolare invito ancora attualissimo, rivolto ai ragazzi, agli adolescenti, ai giovani; e cioè quello di nutrirsi delle grandi passioni, di non accontentarsi delle piccole virtù, ma di pensare in grande, di imparare “a fare le cose difficili: dare la mano al cieco, cantare per il sordo, liberare gli schiavi che si credono liberi”.

trebbo-teatro-bambini-scuole-famiglie-milano-osnago-101
trebbo-teatro-bambini-scuole-famiglie-milano-osnago-104
trebbo-teatro-bambini-scuole-famiglie-milano-osnago-104

...e si impara

Sapientemente condotti dal narratore con l’aiuto di due buffi personaggi, i bambini verranno condotti, coinvolti e chiamati ad animare, insieme, un susseguirsi di momenti di gioco collettivo. Scene teatrali e suggestioni si alternano a momenti di ascolto e apprendimento divertente, così come da sempre facciamo al Trebbo.

Un’indimenticabile esperienza stimolante e formativa alla scoperta di un autore che si è fatto portavoce di un particolare invito ancora attualissimo, rivolto ai ragazzi, agli adolescenti, ai giovani; e cioè quello di nutrirsi delle grandi passioni, di non accontentarsi delle piccole virtù, ma di pensare in grande, di imparare “a fare le cose difficili: dare la mano al cieco, cantare per il sordo, liberare gli schiavi che si credono liberi”.

trebbo-teatro-bambini-scuole-famiglie-milano-osnago-101
trebbo-teatro-bambini-scuole-famiglie-milano-osnago-132

Per le famiglie

Lo spettacolo è interattivo, da noi il pubblico non è spettatore ma partecipa, diventa parte della storia.
Senza questo coinvolgimento, senza questa inclusione lo spettacolo non si può fare.

Gli adulti si faranno, per una volta, portare a teatro dai loro figli, a partecipare con loro (se lo vorranno) ad un bellissimo momento di coinvolgimento e condivisione di esperienze formative e divertenti.

Altrimenti potranno essere spettatori di uno spettacolo animato in modo efficace e divertente anche e soprattutto dai loro figli, un’esperienza indimenticabile.

Dicono di noi

trebbo-teatro-bambini-scuole-famiglie-milano-osnago-126

Vuoi saperne di più?